Nessun commento

4 tecniche immediate che puoi applicare subito per portare il tuo marketing al livello successivo

Nel 2019, la marketing automation non sarà più un argomento di nicchia riservato a pochi eletti, ma si diffonderà sempre più, giorno dopo giorno.

Quello che la maggior parte delle persone pensa è che la marketing automation consista nel caricare un paio di mail in un autoresponder e fissare il vuoto finché non piovono conversioni e clienti pronti a suicidarsi fra le tue braccia. 

La verità invece è che il suo scopo finale deve essere quello di ottenere una visuale più dettagliata sulle performance dei tuoi materiali di marketing e maggiori dettagli sulle interazioni e sui contatti ottenuti.

In altre parole, i marketer più lungimiranti stanno usando l’automation per agire in maniera più intelligente e prendere decisioni migliori, piuttosto che per sostituire le consuete attività lavorative correlate al marketing. Questa è la principale differenza tra coloro che usano la marketing automation con successo e coloro che invece provano a sfruttarla per fini diversi da quello per cui è stata pensata… e falliscono.

Un utilizzo accorto e consapevole della marketing automation è una delle maggiori differenze tra i marketer che hanno successo e quelli che invece falliscono. Al punto che alcuni hanno addirittura pensato che nel 2019 non esisteranno più “marketer non-tecnici”, ossia marketer che non sappiano e non conoscano la marketing automation. E nell’articolo di questo mese ti darò 4 consigli che potrai immediatamente mettere in pratica e che porteranno il tuo marketing a livelli mai raggiunti prima.

A fare la differenza sarà, almeno inizialmente, il tuo approccio. Per cominciare bene dovrai dedicare alla marketing automation il tempo e le risorse necessarie; poi, potrai utilizzare le tattiche che ti sto per introdurre.

  1. Segmenta alla perfezione la tua lista sui vari sistemi che usi

Anche coloro che sfruttano al massimo la marketing automation, e te lo dico per pura esperienza, spesso trascurano un aspetto fondamentale: segmentare al meglio i propri target di riferimento. Eppure imprenditori e professionisti potrebbero comodamente segmentare i target che già popolano le loro piattaforme di marketing e massimizzare l’efficacia dei loro materiali di marketing. 

In primis le email: MailChimp ha rilevato che, attraverso le campagne ben segmentate dei propri clienti, la segmentazione può portare a tassi di apertura più elevati del 14,31% e percentuali di clic superiori del 100,95%. Una vera rivoluzione e il tutto solo con la pura segmentazione dei target.

Segmentare i tuoi target è un aspetto fondamentale del tuo marketing, perchè ti permetterà di non partire da zero ogni volta, ma sfruttare sempre e comunque una base a cui puntare per aumentare le conversioni. Come cominciare? Puoi creare delle versioni differenti della stessa campagna email, cambiando il copy e la grafica, adeguandola per ogni target; ciò lo rende più personale e di forte impatto per i tuoi utenti.

Una volta che hai iniziato a segmentare i tuoi target, comincia a scegliere come arrivare a ciascun target in base ai vari canali di marketing che utilizzi, creando campagne dedicate.

  1. Sfrutta con intelligenza le campagne di advertise online

Con la pubblicità a pagamento che sta diventando più costosa e lo span di attenzione dei potenziali clienti sempre più corto e difficile da catturare, il marketing sui social e i webinar sono diventati parte di un sistema importante come “magneti” per catturare clienti e portarli attraverso i nostri funnel.

Parlando di Facebook, il costo per click delle ads continua a salire man mano che la piattaforma diventa più competitiva. Nel primo trimestre del 2018, ad esempio, il CPC medio è aumentato del 92% su base annua, secondo il sito AdStage.

I webinar, nel frattempo, sono diventati un format di lead generation molto popolare e, almeno ad oggi, sono sotto utilizzati dalla maggior parte degli imprenditori e professionisti. Un marketer trascorrerà giorni a preparare slide e contenuti efficaci, solo per farli cadere nel dimenticatoio una volta che il webinar è finito. Tuttavia, la cosa giusta da fare in questo caso è far sì che il webinar, tramite un ads o un link sul tuo sito, possa continuare nel tempo ad essere usato come lead magnet per attirare i clienti nel tuo funnel.

Grazie alla piattaforma ClickMeeting, ad esempio, puoi facilmente trasformare i webinar in lead magnet permanenti, incorporati nel tuo sito web. Grazie a questo sistema puoi creare una landing page a cui indirizzare traffico con ads dedicate ai target che hai segmentato e, se gli ads hanno come destinazione Facebook, monitorare il ROI (Ritorno sull’investimento) semplicemente integrando con ClickMeeting la tua piattaforma di content management. Successivamente, potrai sfruttare il tuo webinar per fare offerte mirate a chi sta guardando, inserendo delle ads specifiche.

Oggi, le persone chiedono sempre più qualità e contenuti ricercati. Offrendo webinar sempre aggiornati ed esaustivi, anziché qualche sparuto post sui social o dei sommari articoli sul blog, hai maggiori probabilità di convertire nuovi lead e rendere il tuo marketing ancora più efficace.

  1. Crea autorità con le collaborazioni

Per poter davvero fare breccia nel tuo settore hai bisogno di essere percepito come autorevole. Come già ben sai, non puoi farlo da solo… hai bisogno della collaborazione di altri esperti e professionisti, anche di settori correlati al tuo, per poter massimizzare l’efficacia del tuo marketing.

Come? Potrebbe essere una buona idea far sì che un tuo articolo venga pubblicato in una delle loro newsletter o pubblicazioni, oppure collaborare insieme per un webinar, un video o un evento.

Uno dei trend di questo 2019, almeno secondo i principali siti web di settore, consisterà nello sfruttare gli influencer per fare marketing. Personalmente te lo sconsiglio: primo perchè ci sono sistemi decisamente migliori per posizionare il tuo brand e fare marketing, secondo perché un influencer, pur in un post o video in cui parla di te, tenderà sempre ad essere autoreferenziale e promuovere la sua immagine.

Lavora sulla creazione di una cerchia di partner con cui puoi collaborare per fare lead generation

e creare autorità, sia per te che per loro. 

  1. Sfrutta la marketing automation per coinvolgere gli altri reparti della tua azienda

Oltre a utilizzare la marketing automation per far evolvere il tuo marketing, puoi utilizzarla anche per abbattere i silos attorno al tuo team di marketing e agli altri reparti della tua azienda. Questo perché la marketing automation facilita non solo il lavoro dei venditori e degli esperti di marketing, ma di conseguenza si riflette positivamente su tutti i reparti aziendali. Il trucco sta nel far lavorare insieme i team e le persone, invece di confinare ciascuno nel suo ufficio; dato che marketing e vendite sono in prima linea nel posizionamento del brand, sviluppando sia la strategia che le relazioni con i clienti, sono alleati potenti per il successo di un’azienda se lavorano insieme.

Ad esempio, vendite e marketing possono collaborare molto proficuamente quando si tratta di contatto con i clienti: il venditore può convertire un lead caldo arrivato da un ads automatizzato.

Un buon inizio potrebbe essere creare delle campagne di lead generation per i clienti creando funnel dedicati con delle email di follow up automatiche, chiudendo il funnel con un contatto diretto dal vivo con un venditore.

Automatizzare in modo strategico

Dato che la marketing automation oggi può fare la differenza tra una campagna di marketing riuscita e fallita, potrebbe sembrare semplice applicarne i principi e sfruttarne i benefici. Tuttavia, senza risorse, investimenti, impegno e soprattutto senza la giusta conoscenza dei mezzi, diventa davvero ardua come impresa. Se invece ti senti pronto e credi che il 2019 possa essere l’anno giusto per portare il marketing della tua azienda al livello successivo implementando sistemi di marketing automation, non devi fare altro che cominciare dalle 4 tecniche che ti ho illustrato in questo articolo. 

Buone conversioni! 

 

Sul Merenda Monthly – l’unico mensile dedicato ai piccoli imprenditori che fanno grande l’Italia, analizzo ogni mese, con chiarezza e semplicità, questi tematiche riguardanti il marketing.

Puoi trovare tra le sue pagine diversi esempi e diverse lezioni al riguardo, ed è un ottimo punto di partenza per ogni imprenditore che vuole comprendere le dinamiche della marketing automation e ottenere tassi di conversione sempre più alti.

Abbonati subito cliccando sul pulsante qui sotto e ricevi ogni mese la rivista a casa tua. Oltre ai miei pezzi, troverai le lezioni di tutti gli altri autori, riguardanti marketing, vendita, copywriting e brand positioning.

Se ci sarai, ci vediamo tra le pagine della rivista il prossimo mese. 

Moreno

Potrebbero interessarti

Marketing

Articoli simili a questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu